Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

3 consigli per difendersi da una famiglia tossica e oppressiva

Salute - 1 marzo 2018

Madre troppo pressante? Sorella invidiosa? Qualche volta capita: il trucco è saper gestire la situazione. Prova a seguire questi 3 consigli per difendersi da una famiglia tossica e oppressiva.

Non sono soltanto gli uomini a manipolarci: spesso pressioni e oppressioni arrivano direttamente dalle persone da cui non ci aspetteremmo mai nulla di male. Tutti noi abbiamo in famiglia una persona egoista, egocentrica e che manipola gli altri per un proprio vantaggio. Qualche volta è un mamma perfettina, altre una sorella invidiosa… in ogni caso dobbiamo assimilare questi consigli per difendersi da una famiglia tossica e oppressiva.

Non tutte le famiglie sono uguali: alcune sono normali, altre iperprotettive, altre ancora tossiche e oppressive; per esempio ci sono genitori che non hanno permesso ai loro figli di scegliere liberamente scuola, università e persino il partner. E sì, succede ancora in moltissime famiglie! In che modo puoi comportarti con loro per sfuggire a questo controllo eccessivo? Prova a seguire i nostri consigli!

Porre dei limiti e mettere paletti

Sei sempre stata troppo buona e accondiscendente, per la famiglia hai sempre rinunciato a tutto; invece ogni tanto dovresti mettere al primo posto le tue necessità. Non sarai una figlia peggiore se sarai meno presente in famiglia per essere presente di più per te stessa. Tu sai chi sei e cosa vuoi e i tuoi familiari devono accettare le tue scelte, in teoria dovrebbero anche assecondarle, ma non è facile. Non ti piace che tua madre ti dica come educare tuo figlio? Allontanala dal tuo rapporto con lui, tienila fuori e metti dei paletti che non vanno oltrepassati. Non gli piace l’uomo che frequenti? Evita i pranzi della domenica e tieni la tua famiglia lontana dal rapporto di coppia.

Smettere di essere accondiscendente

Qualche volta vuoi essere d’aiuto agli altri, altre volte cerchi di non ferire i tuoi familiari e tendi a sorvolare, a non pronunciare quelle parole che potrebbero creare polemiche e questioni che non hai voglia di affrontare. Devi smetterla di essere accondiscendente, devi imparare a dire no con educazione e sincerità. Nulla è dovuto a nessuno, i gesti belli bisogna anche meritarli!

Supportare la famiglia ma mettere sempre se stessi al primo posto

Metti la famiglia sempre al primo posto, anche se spesso può rivelarsi un elemento distruttivo per la tua vita? Supportare la famiglia è giusto, ma prima devi lavorare sulla tua autostima, pensare al tuo bene e poi a quello degli altri. La verità è che nessuno ne soffrirà, specialmente queste persone ossessive che poi rischiano di rivelarsi tossiche per la nostra esistenza. Tanto che tu faccia bene o male, loro non noteranno la differenza: difficilmente ti apprezzeranno se non l’hanno mai fatto.

LEGGI ANCHE:

7 tipi di amiche che sarebbe meglio non avere

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA