Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Tutto sulla noce moscata: le proprietà, gli usi e gli effetti collaterali

Salute - 30 gennaio 2018

Ecco tutto quello che dovremmo sapere su una delle spezie più utilizzate in cucina: le proprietà, gli usi e gli effetti collaterali della noce moscata, un ingrediente chiave della cucina indonesiana.

La noce moscata è una spezia molto profumata, spesso utilizzata in cucina per dare un tocco in più anche ai cosiddetti piatti light, per cui è un ingrediente che ben si sposa con le verdure e le minestre, ma è perfetta anche da aggiungere alla besciamella o alle crocchette di latte. Ma c’è di più, dunque ecco tutto quello che c’è da sapere sulla noce moscata: proprietà usi ed effetti collaterali.

Proprietà della noce moscata

La noce moscata è un seme utilizzato da tanti chef per le sue forti  proprietà aromatiche ed è originaria dell’Indonesia, non è un caso che sia una costante dei piatti indonesiani. È composta principalmente da zuccheri, grassi e varie fibre alimentari e contiene anche importanti sali minerali, motivo per cui senza dubbio è una delle spezie preziose per la nostra salute. Contiene ferro, potassio, fosforo e magnesio, a cui si aggiungono anche diverse vitamine tra cui la A e quelle del gruppo B.

Questa spezia è ricca di antiossidanti che rallentano l’invecchiamento cellulare e combattono i radicali liberi, oltretutto ha anche un forte potere digestivo per via del concentrato di fibre che possiede, motivo per cui sorseggiare una tisana a base di noce moscata dopo i pasti è una buona idea.

La noce moscata vanta diverse proprietà benefiche anche per i nostri muscoli, tanto da alleviarne gli stati dolorosi, ed è un toccasana contro la stanchezza. Uno degli utilizzi più importanti della noce moscata è quello che se ne fa in aromaterapia per alleviare gli stati ansiosi, per cui come rimedio naturale contro la depressione pare sia particolarmente indicata. Infine viene anche usata per combattere l’insonnia al posto della classica camomilla o di un bicchiere di latte caldo.

Effetti collaterali della noce moscata

La noce moscata vanta tantissime proprietà benefiche ed un unico effetto collaterale grave: questa spezia, in quantità elevate, può alterare la nostra lucidità perché contiene sostanze psicotrope e allucinogene, ma l’uso che ne facciamo in cucina e anche quando la sorseggiamo sotto forma di tisana non è rischioso in tal senso.
Tendenzialmente non ci sono altri casi in cui la noce moscata è controindicata, ma bisogna fare attenzione e non abusarne perché potrebbe essere causa di febbre, nausea ed eccitazione nervosa.

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA