Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Tutto sulla coppetta mestruale: come si sceglie e come si usa

Salute - 9 ottobre 2017

Avete sentito parlare della coppetta mestruale ma non avete idea di come funzioni? Ecco tutto quello che dovete sapere su come sceglierla, ma soprattutto come usarla, inserirla e toglierla.

Avete mai sentito parlare di coppetta mestruale? Secondo molte donne che ne fanno già uso è una valida alternativa al tradizionale assorbente da utilizzare durante i giorni del mese in cui abbiamo il ciclo mestruale. Si tratta di una piccola coppetta di silicone, lavabile e riutilizzabile, che serve proprio a raccogliere le perdite mestruali e che ha la stessa efficacia di un tampone. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla coppetta mestruale, come sceglierla e come usarla correttamente.

Secondo chi l’ha già provata, nonostante il disagio iniziale per capire esattamente come utilizzala e come inserirla, la coppetta mestruale ha molteplici vantaggi sia perché si tratta di un metodo che sicuramente ha un impatto ambientale minimo, sia perché chi lo usa evita i tipici effetti collaterali dei tamponi classici, che a volte sono causa di irritazioni e infezioni. Secondo diversi ginecologi, però, anche la coppetta mestruale può presentare qualche limite: per esempio, il ristagno del sangue all’interno della coppetta potrebbe essere un problema, per cui il consiglio è quello di svuotarla prima che si riempia troppo; sarebbe anche il caso di utilizzarne più di una, in modo tale che ad ogni utilizzo la coppetta possa essere sterilizzata.

Come scegliere la coppetta mestruale

Ci sono due tipi di coppetta mestruale: quella a forma di campana che non è usa e getta e che tende a posizionarsi correttamente da sola una volta inserita, e quella usa e getta, che invece viene inserita a metà del tratto vaginale e viene posizionata a contatto con la cervice uterina. In entrambi i casi per inserire la coppetta si può utilizzare del lubrificante o dell’acqua.

Come si usa la coppetta mestruale

Per inserire la coppetta mestruale basta semplicemente un po’ di manualità, anche perché l’inserimento non è poi così diverso rispetto a quello dell’assorbente interno. Basterà chiudere a C la coppetta e inserirla come un tampone, ma non prima di essersi accertati che non ci siano eventuali problemi di lubrificazione. Una volta inserita, la coppetta si aprirà naturalmente e andrà a posizionarsi in modo corretto. Per rimuovere la coppetta mestruale, invece, bisognerà afferrare il gambo e spingere leggermente verso il basso come se stessimo urinando.

All’inizio la coppetta mestruale può creare qualche problema per via dell’inserimento, ma è soltanto una fase iniziale; al contrario chi la usa con costanza ha smesso di utilizzare i classici tamponi e anche gli assorbenti.

LEGGI ANCHE:

Assorbenti interni, tutto quello che c’è da sapere e non avete mai chiesto

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA