Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

5 cose da sapere per indossare lenti a contatto in spiaggia o in piscina

Salute - 10 agosto 2017

Ecco alcune cose da sapere per indossare lenti a contatto in spiaggia o in piscina senza correre rischi. Qualche attenzione e precauzione d'uso per avere occhi sani anche dopo l'estate.

  • Indossare lenti a contatto in spiaggia o in piscina può avere delle controindicazioni che è meglio conoscere per evitare di avere notevoli fastidi agli occhi.

    Sebbene non sia impossibile indossare lenti a contatto in spiaggia o in piscina, la prima cosa da sapere è che nuotare con le lenti a contatto è pericoloso a causa della contaminazione batterica degli occhi. Nuotare con lenti a contatto, infatti, può causare infezioni oculari, irritazioni e condizioni potenzialmente pericolose come l’ulcera corneale. L’acqua può, infatti, ospitare innumerevoli virus e microbi pericolosi.

  • nuoto bambini

    Specialmente in piscina, se proprio usate le lenti a contatto, cercate sempre di indossare gli occhialini da nuoto. Anche in questo caso, se l’acqua entra negli occhi quando si nuota, è necessario rimuovere, pulire e disinfettare le lenti a contatto appena possibile per ridurre il rischio di irritazione o infezione.

  • lenti a contatto tipi

    Le lenti a contatto rigide non devono mai essere indossate al mare o in piscina, specie se si nuota, in quanto sono più inclini a spostarsi dall’occhio. Le lenti a contatto ideali per mare e piscina sono le lenti monouso giornaliere in quanto opzione più sicura. In tutti gli altri casi, ricordatevi di pulire e disinfettare le lenti a contatto dopo il mare o la piscina.

  • occhiali da sole

    Al mare, a parte le stesse precauzioni da avere con lenti a contatto in piscina, un problema da tenere presente è anche l’eccessiva esposizione al sole che potrebbe essere fonte di disturbi per occhi e lenti a contatto. Ecco perché è fondamentale, una volta usciti dall’acqua, indossare degli occhiali da sole con filtro uv.

  • Sindrome occhio secco

    Al mare un eventuale problema può essere determinato anche dalla sabbia perchè può capitare che qualche granello vada dentro gli occhi, situandosi fra l’occhio e la lente. In casi come questi non bisogna strofinare, per non aumentare il rischio di escoriazioni causate dalla sabbia sulla cornea. Qualora dovesse verificarsi una evenienza del genere, è importante permettere alla lacrimazione di far uscire il corpo estraneo ancor prima di togliere la lente a contatto. Se riportate danni o dolore a causa di sabbia e lenti a contatto, consultate l’oculista.

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA