Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Malto d'orzo: cos'è, i suoi benefici e come usarlo

Salute - 16 giugno 2017

Il malto d’orzo è benefico per l’intestino ed è un dolcificante che può sostituire a pieno titolo lo zucchero. Ecco tutto quello che dovete sapere sui benefici per la salute e su come utilizzarlo in cucina.

Il malto d’orzo è un dolcificante ancora poco diffuso che può essere usato al posto dello zucchero tradizionale ma che ha anche tante proprietà benefiche. È dolce, ma in proporzione meno rispetto allo zucchero, per cui non può essere utilizzato come la stevia o altri tipi di dolcificanti, però calcolando le giuste proporzioni può senza grossi problemi prendere il posto dello zucchero in cucina.

Il malto d’orzo è un alimento molto nutriente ricco di aminoacidi e Sali minerali come potassio e magnesio, è un ottimo sostituto sia dello zucchero che del miele e può essere usato in cucina per la preparazione di impasti per torte e biscotti perché tra l’altro favorisce anche la lievitazione.

Oltre ad essere utile in cucina, il malto d’orzo è un alleato della nostra salute, di quella dell’intestino in particolare. Favorisce le regolari funzioni intestinali, aiuta il fegato a depurarsi e grazie agli enzimi digestivi ci aiuta anche nella digestione. Tra i dolcificanti è quello più energizzante perché rilascia gli zuccheri lentamente, motivo per cui viene non soltanto utilizzato dagli sportivi, ma anche da chi ha problemi con i picchi glicemici.  Anche se consideriamo le calorie, il malto d’orzo può sicuramente prestarsi come alternativa allo zucchero: si calcola infatti che abbia 300 calorie ogni 100 grammi di prodotto.

Malto d’orzo: come usarlo

Il malto d’orzo esiste in due forme diverse: liquido o in polvere. Liquido si può usare come alternativa al miele o alla marmellata, quindi per dolcificare pane, fette biscottate e gallette, quello in polvere invece si usa per tutti i preparati che richiedono lievitazione. In tal caso bisogna tenere conto che, essendo meno dolce dello zucchero, bisognerà utilizzarne di più e in media possiamo regolarci sostituendo 100 grammi di zucchero con 125 grammi di malto.

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA