Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Tappeto elastico: tutti i benefici e gli esercizi per cominciare

Salute - 3 gennaio 2017

Scopriamo il tappeto elastico: tutti i benefici e gli esercizi per cominciare e sentire subito gli effetti positivi di questo tipo di allenamento. Ecco tutto quello che c'è da sapere sull'attività fisica con il tappeto elastico.

Il tappeto elastico non è solo un gioco: saltare e rimbalzare su di esso è un’attività di tipo fisico salutare a tutti gli effetti, perfetta per mantenersi in forma. L’uso del tappeto elastico, o trampolino, è semplice e consiste nel saltare sul tappeto, eseguendo esercizi o mini coreografie.

I vantaggi del tappeto elastico sono quelli di facilitare il miglioramento dell’equilibrio, di eliminare le tossine e di avere effetti benefici sulla psiche, sul sistema linfatico e cardiocircolatorio, così come su quello scheletrico.

I benefici del tappeto elastico

Il tappeto elastico permette di rassodare il corpo, ma anche di andare a rafforzare la muscolatura. Infatti, l’uso del tappetino elastico permette di bruciare calorie, andando a rassodare quelli che sono i punti più critici per noi donne: gambe, glutei e addome. Inoltre la tensione dei muscoli, abbinata al movimento che il corpo effettua, permette l’allungamento delle fasce muscolari, facendole distendere.

Gli esercizi effetuati sul tappeto favoriscono anche l’eliminazione dei liquidi in eccesso, maggiori responsabili della pelle a buccia di arancia e della cellulite. Con questo attrezzo potrai ottenere dei risultati simili a quelli ottenuti con un massaggio linfodrenante!

Infatti, il tappeto elastico fa bene al sistema linfatico che, per funzionare al meglio, ha bisogno di movimento da parte del nostro corpo. In questo modo l’organismo ridurrà anche il rischio della comparsa prematura di malattie degenerative e dell’invecchiamento cellulare.

Le persone affette da patologie come artrite, fibromialgia e osteoporosi, poi, possono avere un grande beneficio dall’uso del tappeto elastico, saltando da 5 a 20 minuti al giorno. Questo tipo di attività porta ad un aumento della massa ossea, a una diminuzione delle tensioni muscolari e a un rafforzamento della massa muscolare che, a sua volta, sosterrà maggiormente l’apparato scheletrico.

Infine, gli esercizi con il tappeto elastico migliorano la pressione sanguigna, facendo sì che anche la capacità dei polmoni aumenti di pari passo con la nostra resistenza allo sforzo fisico. Saltare sul tappeto elastico, poi, consente di facilitare l’ossigenazione dei tessuti.

Esercizi per iniziare a usare il tappeto elastico

Il tappeto elastico agisce subito sul corpo anche semplicemente saltando su di esso, magari a ritmo di musica. Con i salti liberi si stimolano principalmente schiena, addominali e arti inferiori, mentre se eseguiamo uno schema con esercizi specifici, l’allenamento potrà essere più completo perché saranno previsti movimenti mirati a braccia e spalle.

Per iniziare un training elastico, potete cominciare con un esercizio semplice che consiste in un salto a piedi uniti e gambe tese, tenendo gli addominali ben contratti. Intanto le braccia sono tese verso l’alto mentre si salta e scendono lungo i fianchi durante la discesa.

Un altro esercizio da fare con il tappeto elastico, invece, prevede che durante il salto si aprano sia le gambe che le braccia contemporaneamente. Uno step in più può essere costituito dall’alternanza di passi di skipper con le gambe: una gamba piegata ed una tesa in modo alternato. Anche le braccia fanno lo stesso movimento in modo coordinato con i piegamenti degli arti inferiori.

Ricordatevi sempre che, prima di iniziare l’attività fisica sul tappeto elastico e subito dopo averla terminata, è importante effettuare degli esercizi di stretching per scaldare o allungare i muscoli che vengono maggiormente sollecitati durante l’allenamento.

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA