Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

I dolci natalizi della tradizione napoletana, 3 ricette per deliziare gli ospiti [FOTO]

Festività - 15 dicembre 2017 Vedi anche: Natale, Ricette di Natale, Ricette dolci di Natale, Ricette regionali di Natale, Ricette tradizionali di Natale

Dalla tradizione napoletana ecco i dolci natalizi e 3 ricette da provare per deliziare gli ospiti: struffoli, dolcetti glassati e impasti di mandorla per una ricca e folkloristica pasticceria fatta in casa.

La tradizione italiana è ricca di dolci e pasticceria natalizia. Non solo il panettone, oramai noto in tutto il mondo, infatti, ma anche i dolci natalizi della tradizione napoletana vantano ricette famose che deliziano sempre tutti i palati.

Quali sono i tipici dolcetti e dolci natalizi della tradizione napoletana? Vediamoli uno per uno con qualche ricetta da fare in casa durante queste feste!

Il primo dolce napoletano di Natale sono gli Struffoli, piccole palline di pasta frolla ricoperte di miele e zuccherini. Una delizia da non perdere se fate un giro ai mercatini di Natale a Napoli! Al secondo posto abbiamo i Roccocò, le Zeppole o Antichi Scauratielli, i dolcetti del Divinamore, i Mustacciuoli, le Paste di mandorle e Pasta Reale e le Sapienze. Vediamo le ricette!

Roccocò napoletani di Natale

Ingredienti

  • 1 kg di farina
  • 800 g di zucchero
  • 800 g di mandorle o nocciole
  • La buccia grattugiata di 2 arance e di 1 limone grande
  • 15-20 g di pisto (mix di cannella, chiodi di garofano, coriandolo, anice stellato e noce moscata)
  • 4 g di ammoniaca per dolci in polvere
  • 300 ml di acqua tiepida
  • Cacao a piacere
  • Un pizzico di sale

Ricetta

  1. In una ciotola abbastanza capiente mescolate la farina, lo zucchero ed il pisto
  2. Aggiungete la buccia grattugiata delle arance, di limone, la vanillina, il cacao e l’ammoniaca
  3. Sciogliete il pizzico di sale nell’acqua leggermente tiepida e aggiungetela al composto
  4. Amalgamate il tutto per bene fino a formare un panetto.
  5. Infine inserite le nocciole e le mandorle distribuendole in maniera uniforme in tutto il composto fino ad ottenere un impasto omogeneo e piuttosto compatto
  6. Preriscaldate il forno a 180°
  7. Nel frattempo formate delle ciambelline di medie dimensioni, schiacciatele leggermente e disponetele su di una teglia ricoperta di carta forno, distanziate tra loro. Spennellate la loro superficie con il tuorlo sbattuto ed infornate a 180° per circa 20 minuti
  8. Fate raffreddare i vostri Roccocò napoletani prima di staccarli dalla carta da forno.

Ricetta degli struffoli

Ingredienti

  • 600 g di farina bianca 00
  • 4 uova 4 + 1 tuorlo
  • 2 cucchiai colmi di zucchero
  • 100 g di strutto
  • 1 bicchierino di liquore Strega o 1 bicchierino di anice
  • Scorza grattugiata di mezzo limone
  • Un pizzico di sale
  • Olio per friggere

Per la decorazione

  • 500 g di miele
  • 50 g di confettini colorati (a Napoli si chiamano “diavulille”)
  • 100 g di confettini cannellini
  • 100 g di scorzette d’arancia candita
  • 100 g di cedro candito
  • 50 g di zucca candita (prodotto tipico napoletano dove si chiama cocozzata)

Ricetta

  1. Disponete la farina a fontana sul piano di lavoro, impastatela con uova, lo strutto, lo zucchero, la buccia grattugiata di mezzo limone, un bicchierino di Strega o di anice e un po’ di sale
  2. Impastate e fate una palla elastica e omogenea
  3. Fatela riposare una mezz’oretta, poi lavoratela ancora brevemente con poca farina e dividetela in palle grandi come arance, da cui ricavare, rullandoli sul piano infarinato, tanti bastoncelli spessi un dito; tagliateli a tocchettini di circa un cm e disponeteli senza sovrapporli su un telo infarinato
  4. Al momento di friggerli, ponete gli struffoli in un setaccio e scuoteteli in modo da eliminare la farina in eccesso.
  5. Friggeteli pochi alla volta in abbondante olio bollente: prelevateli quando sono ben dorati, sgocciolateli e depositateli ad asciugare su carta assorbente da cucina
  6. Fate liquefare il miele a bagnomaria in una pentola abbastanza capiente, toglietela dal fuoco e unite gli struffoli fritti, rimescolando delicatamente fino a quando non si siano bene impregnati di miele.
  7. Versate quindi la metà circa dei confettini e della frutta candita tagliata a pezzettini e rimescolare di nuovo
  8. Disponeteli nel piatto da portata o suddivideteli in tanti piattini da regalare.

Attenzione: una volta freddato il miele sarà difficile dividerli!

Dolcetti zuccherati del Divino Amore

Ingredienti (per 36 paste)

Impasto

  • 500 g di mandorle sgusciate ma non pelate
  • 450 g di zucchero semolato
  • 150 g di canditi (cedro, arancia e cocozzata)
  • 1 cucchiaio di essenza di vaniglia
  • La buccia grattugiata di un limone
  • 1-2 mandorle amare oppure 1 cucchiaino di essenza naturale di mandorla
  • 2 uova intere
  • 1 tuorlo d’uovo
  • Ostie q.b.

Copertura

  • 2 cucchiai di confettura di albicocche
  • Glassa
  • 250 g di zucchero a velo
  • 80-100 g di acqua
  • Qualche goccia di succo di limone
  • Colorante alimentare

Ricetta

  1. Tritate finemente le mandorle (non pelate) assieme a metà dello zucchero
  2. Tritate i canditi con il resto dello zucchero
  3. Unite mandorle, canditi e zucchero in una ciotola, aggiungete gli aromi e la buccia di limone grattugiata, impastate il tutto con le uova intere ed il tuorlo per amalgamare
  4. Riponete l’impasto preparato in un contenitore ermetico oppure in una ciotola ben sigillata con pellicola per alimenti e lasciate riposare per una notte
  5. Disponete le ostie sulle placche da forno e portare il forno a 180°C.
  6. Stendete l’impasto con il mattarello su un piano di lavoro ben infarinato di zucchero a velo (anche l’impasto va spolverato con zucchero a velo per evitare che si attacchi al mattarello) portandolo ad uno spessore di circa un cm, poi tagliatelo con una formina ovale lunga circa 5 cm e larga 3 cm
  7. Appoggiate i dolcetti così modellati sulle ostie ed infornate per 15 minuti circa
  8. Nel frattempo riscaldate la confettura di albicocche e diluitela con pochissima acqua
  9. Non appena i dolci saranno pronti, rimuoveteli dal forno, lasciate che si intiepidiscano ed ritagliate l’ostia in eccesso,
  10. Metteteli su una gratella e spennellateli con la confettura di albicocche riscaldata. Lasciate che si raffreddino completamente prima di glassare.
  11. Fate la glassa mescolando lo zucchero a velo con l’acqua ed il succo di limone in un pentolino e mettete sul fuoco in modo da riscaldare il composto e far si che lo zucchero si sciolga, avendo cura di non superare i 38°C. La glassa dovrà risultare piuttosto liquida, quindi potrebbe essere necessario aggiungere un po’ d’acqua. Aggiungere pochissimo colorante per alimenti rosso in modo da ottenere un colore rosa pastello
  12. Velate i dolcetti di glassa e lasciate asciugare.

Leggi anche:

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA