Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

5 errori da non fare mai con i ravioli

Cucina - 24 maggio 2018 Vedi anche: Scuola di cucina

Ci sono almeno 5 errori da non fare mai con i ravioli . Prendete nota sul vostro quaderno degli appunti in cucina per cucinare un piatto di ravioli a regola d'arte!

A volte, pur avendoli fatti a regola d’arte, una volta nell’acqua bollente ecco che i nostri ravioli si aprono.
Ma perché i ravioli si rompono? I motivi sono tanti, e trattandosi di un tipo di pasta fresca molto delicata, occorre parecchia attenzione e qualche piccolo accorgimento da attuare in ogni fase della preparazione dei ravioli.

Scopriamo quindi come fare per non rompere i ravioli in cottura e i 4 errori da non fare mai con i ravioli!

Fare una sfoglia troppo sottile

Uno degli errori da non fare con i ravioli per essere sicuri che non si aprano durante la cottura è quello di avere una sfoglia troppo sottile, nella quale è facile che si creino buchetti e strappi. L’acqua bollente, infatti, laddove la sfoglia è assottigliata, può lacerare il raviolo facendo fuoriuscire il ripieno. Questo errore si verifica soprattutto per mancanza di manualità nell’uso del mattarello nello stendere la sfoglia. Come rimediare? Semplice: utilizzando la macchinetta per sfoglia che permette di creare uno spessore della pasta dei ravioli uniforme e perfetta.

Creare una chiusura poco salda

La chiusura dei ravioli è molto importante per non farli rompere in cottura. La tecnica migliore è chiudere le estremità utilizzando prima l’apposito taglierino merlettato, e poi completare schiacciando i bordi con i denti di una forchetta o con i polpastrelli. Così assicurerete una chiusura ottimale alla pasta fresca e dei ravioli in particolare.

Infarinare troppo la sfoglia

Un’altro trucco per non fare aprire i ravioli è non infarinare troppo la sfoglia. La farina, infatti, non permette ai due strati di unirsi bene, facendo poi aprire i ravioli una volta in acqua.

Mettere troppo ripieno o un ripieno troppo liquido

Calcolare la consistenza del ripieno è fondamentale per non rompere i nostri ravioli, che inoltre non vanno mai farciti troppo! Va infatti considerato che con la cottura il volume del ripieno aumenta. Inoltre anche la consistenza del ripieno non deve essere troppo liquida, ma piuttosto densa perchè anch’essa, con il calore, cambia: ad esempio il formaggio, che prima è solido, fonde!

Cuocere i ravioli con poca attenzione

Essendo molto delicati, i ravioli vanno cotti nell’acqua bollente con tanta attenzione e usando alcuni accorgimenti per evitare che si rompano in cottura. Ecco come fare:

  • Salare l’acqua prima che arrivi a bollitura e poi abbassare la fiamma prima di gettare i ravioli
  • Mettere i ravioli nell’acqua con attenzione, evitando di girarli troppo
  • Maneggiarli con il cucchiaio di legno e non utilizzare strumenti di ferro che li possano danneggiare
  • Scolarli sollevandoli delicatamente con una schiumarola
  • Scolarli sempre al dente perchè il calore accumulato dal ripieno continua a cuocere la pasta
  • Aggiungere un cucchiaino di olio nella cottura prima di scolarli: è un ottimo trucco per non fare aprire i ravioli e per mantenerli ben distaccati tra loro durante la cottura.

Ora che avete fatto e cotto i vostri ravioli a meraviglia, gustateli con tante ricette per la pasta fresca ripiena!

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA