Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Come conservare frutta e verdura, i consigli per farla durare più a lungo

Cucina - 30 gennaio 2018 Vedi anche: Scuola di cucina

Sapete come far durare di più frutti e ortaggi? Provateci con questi consigli e dritte per conservare frutta e verdura. Scoprirete che molte delle abitudini che avete non sono poi così corrette.

Sapete come andrebbe conservata correttamente la frutta e la verdura? Gli ortaggi, per esempio, li tenete fuori o dentro dal frigorifero? Ciascuno fa scelte diverse, in relazione anche agli spazi disponibili, ma dovreste comunque sapere come conservare frutta e verdura correttamente e provare a seguire i nostri consigli per farla durare di più.

Conservare bene frutta e verdura significa prolungarne la vita e di conseguenza evitare inutili sprechi: basterà semplicemente razionalizzare gli acquisti e seguire qualche piccola regola sulla conservazione degli alimenti in frigorifero.

Il problema però è a monte: spesso acquistiamo più frutta di quella che siamo in grado di consumare, così nel giro di pochi giorni ci ritroviamo kiwi troppo maturi o verdure che cominciano a produrre muffa. Se il prezzo è conveniente e volete fare un acquisto più consistente, cercate di selezionare bene i prodotti, puntando su quelli meno maturi che quindi hanno un margine di tempo maggiore. È meglio acquistare la frutta sfusa, quindi quella senza imballaggi, e tenerla in contenitori di carta oppure in cesti di vimini, ma anche una ciotola d’acciaio può andare bene. Ricordate eventualmente di togliere sia le verdure che la frutta dalle buste di plastica, perché tendono a produrre umidità.

Come conservare frutta e verdura

Se conservate frutta e verdura in frigo dovete fare attenzione innanzitutto alla temperatura del frigorifero e sistemare la verdura lontano dalle pareti; meglio riporla in vaschette plastificate o in acciaio, ma mettendo sempre sotto un foglio di carta assorbente. L’ideale sarebbe comunque conservare frutta e verdura nei cassetti del frigorifero, dove non c’è il rischio che temperature più basse, come quelle dei ripiani intermedi, possono alterarne l’aspetto e il sapore.

Tutta la verdura in frigo durerà sicuramente di più, ad eccezione dei pomodori, che invece andranno conservati fuori dal frigorifero: mediamente durano fino ad una settimana anche durante le stagioni più calde. Anche le patate andranno conservate fuori dal frigo, mentre carote, broccoli e tutte le altre verdure si conservano meglio al freddo e maturano più lentamente.

Di regola invece, anche se tutti facciamo il contrario, la frutta andrebbe conservata fuori dal frigorifero per via dell’etilene, una sostanza gassosa che ne velocizza il processo di maturazione, ma potrete comunque conservarla in frigo qualora maturasse troppo velocemente rispetto alle vostre capacità di consumarla. Ricordate inoltre che per far durare più a lungo la frutta, ma anche la verdura, bisogna lavarla solo al momento di consumarla, non prima. In alternativa asciugatela molto bene con carta assorbente prima di metterla in frigo.

LEGGI ANCHE:

Come congelare le zucchine crude, mini guida pratica

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA