Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Scuola di cucina: 7 trucchi per cucinare i noodles alla perfezione

Cucina - 22 febbraio 2017 Vedi anche: Ricette low-fat, Ricette veloci, Tipi di cucina

Andiamo a scuola di cucina con 7 trucchi per cucinare i noodles alla perfezione: dalla pentola all'altezza della fiamma fino al tipo di olio, ai condimenti e allo stir-fry.

I noodles sono i classici spaghetti della tradizione orientale che, da qualche decennio a questa parte, si sono diffusi anche nella nostra cucina. Il perchè è semplice: sono buonissimi!

A differenza della nostra pasta, però, i noodles si preparano senza cottura e sono pronti in 5 minuti. Capiamo di più di questo piatto! Prima di tutto, dobbiamo dire che esistono diverse qualità di noodles: all’uovo, il Ramen, i noodles Shirataki, i Soba, gli Udon, i noodles di soia o di riso. Comunemente per noodles si intendono tutti quelli spaghetti confezionati in formato “nuvola” e che si producono fuori dall’Italia. Oggi i noodles si identificano maggiormente con gli spaghetti etnici, cinesi o giapponesi.

Noodles Buitoni

0.55 €

Scopri su Amazon

Padella Wok

20.64 € 19.99 €

Scopri su Amazon

Ricettario di cucina cinese

22.00 € 18.70 €Sconto del 15%

Scopri su Amazon

Vediamo qualche trucchetto per cucinare i noodles a regola d’arte.

  1. I noodles di riso o soia, in particolare, sono molto più delicati e fragili rispetto alla pasta di grano duro. Questo rende la loro cottura molto semplice.
  2. Per una cottura perfetta mettiamo i noodles in una ciotola; facciamo bollire in una pentola una buona quantità di acqua o brodo. Versiamo l’acqua bollente sopra i noodles fino a quando saranno completamente sommersi; mescoliamo lentamente i noodles per 2-3 minuti, dando loro un assaggio per sperimentare la cottura; scoliamo i noodles cotti al dente e passiamoli sotto l’acqua fredda per fermare la cottura; versiamo nella ciotola un po’ di olio di sesamo per fare in modo che i noodles non si attacchino.
  3. Per cucinare i noodles perfettamente non facciamoci mancare il wok!
  4. Quando i noodles sono cotti, si possono mangiare subito o destinare ad altri tipo di cottura in wok con la cottura stir fry. Saltate verdure e gamberetti nel wok e poi aggiungete i noodles.
  5. Per fare i classici noodles in brodo, è meglio non cuocerli prima ma farli intenerire direttamente nella ciotola con il brodo. Dopo qualche minuto saranno pronti da mangiare in una gustosa zuppa di noodles.
  6. Utilizzare un olio con un elevato punto di fumo nel wok. Olio di sesamo, di arachidi e olio di cartamo sono i migliori per condire i noodles, mentre l’olio d’oliva e altri oli con punto di fumo basso bruciano in fretta dando un gusto sgradevole ai noodles.
  7. La cottura stir-fry dei noodles viene tradizionalmente fatta a fiamma altissima. I principianti dovrebbero iniziare, però, con una fiamma medio-alta in quanto è facile perdere il controllo della cottura dei noodles in un wok molto caldo.

Leggi anche:

Il Ramen, la ricetta per farlo in casa

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA