Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Come apparecchiare la tavola per gli ospiti: i consigli e le idee della nostra table stylist

Hobby e Casa - 4 giugno 2018 Vedi anche: Decorazioni tavola

Invitati a cena? Ecco le dritte e i consigli della nostra esperta table stylist Isabella Marini per apparecchiare la tavola per gli ospiti, utilizzando elementi funzionali perfetti anche per decorare la tavola e rifinire il look del pasto.

I piccoli utili dettagli che ci aiutano a rendere più speciali le nostre tavole, sia quelle preparate per gli ospiti, sia quelle a cui quotidianamente ci riuniamo con i famigliari, si posso dividere in tre categorie: quelli più strettamente legati al galateo e all’educazione, quelli di spiccia utilità e buonsenso e quelli più prettamente creativi. Apro questa mia rubrica, condividendone alcuni per ciascuna categoria, cominciando a darvi un primo consiglio riguardante l’organizzazione della vostra tavola nelle occasioni di ospitalità. Dunque ecco come apparecchiare la tavola per gli ospiti, per rendere gustosa e anche cordiale una bella serata tra amici.

Stabilite a priori i posti dei vostri ospiti a tavola, considerando la loro tipologia e le loro relazioni. Per inviti più formali rispettate anche la più classica alternanza “uomini e dame”, cosa non necessaria se gli ospiti sono invece vecchi amici. Meglio tener conto nelle assegnazioni anche dei posti che voi ed i vostri famigliari quotidianamente occupate.

Un’idea carina è utilizzare dei segnaposto souvenir per indicare agli ospiti il loro posto a sedere. Nel caso poi la tavola comprendesse anche dei bambini, vi consiglio di prevedere i posti a loro dedicati nelle postazioni più esterne: dove potranno, con il vostro permesso, alzarsi senza disturbare nessuno. Assegnati i posti cerchiamo di capire come apparecchiare la tavola quando ci sono ospiti.

Passando a suggerimenti più pratici e partendo proprio dalla base per l’apparecchiatura, vi consiglio caldamente di evitare tovaglie stazzonate o malstirate. Utilizzate l’appretto per ottenere un miglior risultato. Se per rendere più confortevole il vostro look, porrete un sottotovaglia, utile anche ad evitare che il tavolo, soprattutto se prezioso, si rovini nel caso si macchi la tovaglia, potrete (cosa che io faccio sempre) dare un ultimo colpo di ferro da stiro per togliere gli inevitabili segni dovuti alla piegatura.  La tovaglia così sarà davvero perfetta! Il sottotovaglia, in genere di materiale morbido ed impermeabile appunto, attutirà anche il rumore di stoviglie e posate.

Ed ora una discussa regola di galateo riguardante la posizione del tovagliolo. Lo storico diktat lo vorrebbe alla sinistra del piatto, ma oggi, al di fuori ovviamente di situazioni di gala o estrema ufficialità, ci è permesso posizionarlo anche più creativamente sulla tavola, approfittatene! Il tovagliolo è un elemento di decoro molto importante! Possiamo abbinarlo alla tovaglia o metterlo a contrasto. Piegarlo in varie forme, infilarlo nei bicchieri, porlo in contenitori perché ognuno se ne serva, legargli un segnaposto, o presentarlo nel portatovagliolo, cosa da alcuni considerata poco chic, ma che io ho rivalutato ed utilizzo molto spesso nei miei look.

Il tovagliolo ha un ruolo funzionale ma si presta anche come elemento per decorare la tavola e rifinire il look. Ne esistono di belli e davvero originali: il loro utilizzo ornamentale e non più di sola utilità è ormai un trend molto diffuso. Per ora ci fermiamo qui. Spero di esservi stata utile, altri consigli al nostro prossimo appuntamento.

Se avete domande potete scrivermi a questa mail: lookperlatavola@gmail.com e se volete spunti ed idee per i vostri look seguitemi anche sulla mia pagina FB Apparecchiando con Isa e sul profilo Istagram Look per la tavola.

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA