Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

3 consigli per lavare il reggiseno senza rovinarlo

Hobby e Casa - 12 settembre 2017 Vedi anche: Rimedi casalinghi

Le dritte, i trucchi e i consigli per lavare il reggiseno senza rovinarlo e anche i modi per stenderlo correttamente. Sarebbe meglio lavarlo a mano, ma con le dovute precauzioni potete anche metterlo in lavatrice: vediamo come!

Il lavaggio dei reggiseni è spesso un problema, specialmente per i modelli imbottiti o con le coppe rigide che, man mano che li laviamo, tendono un po’ a rovinarsi. Per questo motivo oggi abbiamo deciso di vedere qualche consiglio per lavare il reggiseno senza rovinarlo.

Lavare i reggiseni a mano

Il lavaggio a mano dei reggiseni sarebbe l’ideale. Non tutte amano fare il bucato a mano, ma se avete un reggiseno pregiato o un modello che temete si rovini, allora dovreste prendere in considerazione l’idea di lavare i vostri capi intimi a mano. Per smacchiare i punti difficili basterà strofinare delicatamente una saponetta di Marsiglia, per esempio su coppe e bretelle. A questo punto basterà lasciare il reggiseno in ammollo per qualche minuto in acqua tiepida e poi sciacquarlo strofinandolo delicatamente con del comune detersivo per i panni. Meglio non strizzare il reggiseno per non deformare le coppe e le stecche.

Lavare il reggiseno in lavatrice senza rovinarlo

Il reggiseno in lavatrice si rovina, ma se non avete proprio voglia di mettervi a lavare i vostri capi intimi a mano, allora ecco qualche dritta per lavare in lavatrice anche la lingerie più delicata. Bisognerebbe procurarsi una palla plastifica con fori oppure utilizzare una sacca per mettere in lavatrice i panni delicati; male che vada, organizzatevi infilando i reggiseni dentro una federa per cuscini. Se non utilizzate nulla di tutto ciò, allora ricordatevi di evitare la centrifuga perché tende a deformare le coppe dei reggiseni e a far uscire i ferretti.

Come stendere il reggiseno

Non appena lo tirate fuori dalla lavatrice, è bene sistemare il reggiseno su un ripiano per rimodellare le coppe bagnate ed eventualmente tamponarlo con un panno. Potete stenderlo su un tavolo, sul balcone oppure appenderlo ad una gruccia, sempre ricompattando le coppe. In alternativa sarebbe ottimo procurarsi l’apposito stendi-reggiseni, una sorta di stendino che si può anche agganciare alle corde da bucato e che consente di preservare il reggiseno nel modo migliore possibile.

LEGGI ANCHE:

Come sbiancare il bucato ingiallito: i consigli dell’esperta

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA