Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

6 errori da non commettere quando si fanno le pulizie

Hobby e Casa - 7 agosto 2017 Vedi anche: Consigli pulizie casa

Ecco 6 errori da non commettere quando si fanno le pulizie per evitare di sprecare tempo e soldi, ma soprattutto per avere risultati incredibili in una casa che brilla.

  • Spugne e stracci giusti

    Diciamoci la verità, fare le pulizie non è poi così semplice come poteva sembrare quando a farle era la nostra mamma! Lei sì che sa fare tutto in casa con estrema efficacia e disinvoltura. Ma come si fanno le pulizie senza commettere errori? Partiamo con il dire che l’economia domestica è una materia che si studia e si impara per prove ed errori. Detto questo, capiamo che cosa non fare quando si pulisce la casa.

    Il primo errore da non fare nelle pulizie riguarda spugne e stracci. Ogni superficie e ambiente, infatti, va lavato con il giusto attrezzo, ovvero con la giusta spugna. La spugnetta dei piatti, ad esempio è fatta in modo tale da fare molta schiuma per detergere bene i piatti. Le spugne per lavare superfici come legno o pavimenti, invece, non hanno bisogno di fare tanta schiuma, soprattutto per non dover poi richiedere tanta acqua per i risciacqui. La cosa migliore da fare prima di iniziare è scaricare una guida sulle spugne e gli stracci più adatti in casa per le pulizie o farsi consigliare dal proprio negoziante di fiducia. Le spugne, inoltre, non andrebbero mai usate per pulire vari ambienti in quanto portano con sè batteri e sporcizia che è bene lasciare lì dove si sono creati. A questo scopo è bene disinfettate le spugne di tanto in tanto con acqua e bicarbonato.

  • idee hi tech

    Detersivi per le pulizie di casa

    Partiamo con il dire che i detersivi non sono quasi mai indispensabili nelle pulizie di casa, per le quali basta spesso acqua e aceto, limone o bicarbonato. Ci sono però ottimi prodotti che ci aiutano nel fare le pulizie di casa con risultati davvero ideali. In genere, questi detersivi sono specifici per alcune superfici e questo a prescindere da ciò che spesso dice la pubblicità! Ad esempio, mai usare lo sgrassatore per lavare i vetri perchè li rende opachi, idem per il gres porcellanato, che non va trattato con alcun detersivo ma solo con acqua e aceto.

  • Pulizie di primavera, consigli utili

    Mai pulire dal basso verso l’alto

    Si pulisce dall’alto verso il basso e si asciuga nel verso contrario. La detersione, infatti, porta verso il basso lo sporco che sta in cima ai mobili, pensili e lavelli, motivo per cui il pavimento, nelle pulizie di casa, va lavato per ultimo. Il bagno, in particolare, non va lavato e pulito mai prima di finire tutte le pulizie, in quanto potrebbe essere utilizzato per i risciacqui e cambi di acqua frequenti.

  • detersivi-fai-da-te-le-ricette-per-farseli-in-casa-e-non-sprecare-denaro

    Attenzione all’acqua nel secchio e al risciacquo

    L’acqua nel secchio del risciacquo va cambiata spesso per eliminare definitivamente lo sporco. Se vi dimenticate di cambiarla, praticamente porterete lo sporco da una superficie all’altra con il risultato che averete aloni e incrostazioni che non verranno via facilmente. Meglio risciacquare, inoltre, tutto il detersivo e far asciugare bene le zone come i cassetti o gli angoli, in cui si creano muffe e batteri che vanificheranno i vostri sforzi.

  • frigoriferi americani

    Non pulire le credenze

    Si è portate a pensare che le credenze dove teniamo la pasta, i biscotti o altri prodotti secchi siano puliti per definizione. Ma non è così, specie perchè le briciole o i residui di cibo attirano animaletti poco desiderati come blatte o formiche, che si presenteranno a casa nostra a chiederci da dove provenga quel buon profumino di briciole e residui di cibo. Le credenze ed il frigorifero vanno puliti in una sessione a sè stante almeno una volta al mese. Detersivo ideale: acqua e aceto.

  • idee per organizzare l'armadio della biancheria

    Non pulire le superfici alte 

    A volte si pulisce e si ripulisce ogni stanza, eppure tutto continua a sporcarsi troppo in fretta. Il motivo potrebbe essere che la parte superiore di armadi, lampadari e mensole, nonché le zone dove passano i fili degli elettrodomestici, sono diventati il deposito di sporco che si rilascia in casa, a dispetto delle vostre pulizie fatte alla perfezione. Il segreto, quindi, è pulire prima di tutto le “zone buie” della vostra casa, quelle cioè in cui lo sporco non si vede ma in cui c’è e vive indisturbato. Soprattutto il retro dei mobili su cui sono posti il pc, la tv e altri elettrodomestici è il luogo in cui c’è tanta polvere, quanta ne basta per riempire la casa alla prima folata di vento o corrente.

    Leggi anche:

    Pulizie e consigli di economia domestica

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA