Taglio corto riccio: idee e foto

Bellezza - 16 settembre 2011 Vedi anche: Acconciature capelli corti

Realizzare un taglio corto sui capelli ricci non è impresa facile! Ma con un po' di "coraggio" e di regole del buon hairstyling si può trovare il taglio adatto ai capelli ricci, rendendoli invidiabili e di gran moda.

Ricci da perderci la testa? Che fanno le ondine sopra le orecchie e si appesantiscono al centro gonfiandosi all’esterno? Ma, soprattutto, lunghi da sin troppo tempo? Se siete in questa situazione, allora il taglio riccio corto che vi proponiamo è quello che fa per voi.

C’è chi sostiene che i capelli ricci non dovrebbero mai essere totalmente tagliati. Chi li possiede cerca instancabilmente di farli crescere e tentenna a tagliarli con la stessa facilità con cui si taglierebbe una chioma liscia. La paura è giustificata ma, per fortuna, l’hairstyle di questi ultimi anni, grazie a un ritorno a “pettinature spettinate” e all’uso di gioielli per capelli, sta riportando in auge il taglio corto riccio. Le varianti che vi presentiamo sono due:

  • La prima è rappresentata da un corto, tagliato senza scalature o sfumature. La lunghezza dei capelli è di pochi centimetri su tutta la testa e soltanto il ciuffo è leggermente più lungo. Questo taglio va bene soprattutto se i ricci sono fitti e se è stato eseguito un trattamento anticrespo. E’ da portare spettinato, con la fronte scoperta e con un make up azzeccato.
  • Se il capello è ondulato, invece, conviene optare per uno stupendo doppio taglio con ciuffo riccio come quello di Rihanna. Se i capelli sono castani si può tentare i “doppio salto mortale” per meches color cioccolato, mentre se sono biondi conviene optare per sfumature miele su oro. Tuttavia, anche nel caso in cui i colpi di sole o le meches non siano particolarmente amati, questo taglio è davvero bello anche in monocolore

L’unica regola che bisogna seguire è: creare la giusta scalatura tra la parte superiore e quella inferiore. Il ciuffo, inoltre, deve essere sfilato in maniera da creare una “cresta” leggera e ondeggiante. Al contrario, potrebbe verificarsi l’effetto fungo che è quello odiato da chi, pur avendo osato nel tagliare i capelli ricci, si è ritrovata con un’acconciatura a panettone! In questo caso la nostra gallery parla chiaro: corto significa “decisamente corto” sui lati, per almeno 5-7 cm sulle orecchie.

C’è poi la variante a “riccioli” come la porta Carmen Consoli già da qualche tempo. Il suo taglio è corto dietro e lungo avanti e i ricci sono disciplinato a cadere dolcemente sul viso con giochi di lunghezze. L’effetto è decisamente rock!

Articolo scritto da: Cinzia Rampino

CONDIVIDI

Facebook Twitter Google Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Email

COMMENTA