Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Salute della pelle, 5 cose da sapere sulla couperose

Bellezza - 11 maggio 2018 Vedi anche: Cura della pelle

È un disturbo della pelle che per molte donne e fonte di imbarazzo e disagio. A proposito di salute della pelle, ecco tutte le cose che dovete sapere sulla couperose: cause, rimedi e quando è il caso di preoccuparsi.

Avete mai sentito parlare di couperose? Probabilmente non in questi termini, ma conoscerete sicuramente questo piccolo inestetismo che spesso è causa di disagio. Stiamo parlando di capillari visibili e arrossamenti sul viso, soprattutto sulla zona delle guance, un problema che colpisce chi ha la pelle molto chiara. Dunque ecco 5 cose da sapere sulla couperose e i rimedi più efficaci per prevenire e combattere questo inestetismo.

Cosa sono le couperose

Sono lesioni cutanee causate da una dilatazione anormale dei vasi ematici in alcune zone del viso. È un disturbo che di solito si manifesta in forma lieve e in condizioni climatiche particolari, ma in alcuni casi questo inestetismo può interessare entrambe le guance. In generale è un disturbo che riguarda soprattutto chi ha la pelle molto sensibile e la carnagione molto chiara.

Come riconoscere la couperose

La couperose è un’infiammazione della pelle che si distingue dalle altre perché si manifesta attraverso la comparsa di piccole venature rossastre e di macchioline sul viso. E’ un disturbo che colpisce soprattutto le donne: a soffrirne infatti è soltanto il 20% degli uomini, che possono occultare i rossori lasciandosi crescere la barba. Di solito la couperose si manifesta occasionalmente ma poi può diventare frequente, soprattutto durante i mesi più freddi dell’anno.

Cause della couperose

In realtà non ci sono cause specifiche della couperose, però secondo gli esperti questa anomalia cutanea può manifestarsi a causa di un abuso di alcol o per via della carenza di vitamine del gruppo C, ma anche le variazioni climatiche o il consumo di spezie irritanti possono scatenare la couperose, a cui si aggiungono stress e cure a base di cortisone.

Couperose, quando è il caso di preoccuparsi

Non si tratta di una vera e propria patologia dermatologica, nel senso che non provoca disturbi effettivi ma più che altro un disagio estetico. Nei casi più gravi, però, oltre a macchioline e venature evidenti sul viso possono comparire anche brufoli e pustole, in tal caso il rischio è che la couperose si trasformi in acne rosacea.

Couperose: cure e rimedi

Per prima cosa dovete eliminare gli agenti esterni che possono causare la couperose, quindi alcol, bevande gassate e cibi eccitanti come il caffè e le spezie più irritanti, che poi sono quelle più piccanti. Evitate gli sbalzi di temperature e usate prodotti specifici per la pelle durante le stagioni più fredde dell’anno. Se questo disturbo della pelle si presenta con costanza e più volte durante l’anno, allora sarà il caso di cominciare ad usare prodotti specifici e creme per le couperose.

LEGGI ANCHE:

Creme per le couperose, le migliori per il viso

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA