Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Tagli per capelli corti 2018, alla scoperta del bowl cut

Bellezza - 31 gennaio 2018

Tutto quello che dovreste sapere sul bowl cut, un taglio per capelli corti 2018 che torna indietro dal passato e che una famosa modella trasformo in una tendenza iconica. Scopriamo a chi sta bene il nuovo taglio del momento!

Si chiama bowl cut, ma sicuramente lo conoscerete con il nome di “taglio a scodella”; a quanto pare è tra i tagli per capelli corti 2018 più gettonati. E’ un trend che arriva direttamente dal passato e che a voi, così come a noi, ricorderà sicuramente la graziosa Fantaghirò, protagonista di una serie di film che puntualmente ci ritroviamo nel palinsesto televisivo durante il periodo delle feste. Dunque scopriamo tutte le varianti di questo taglio di capelli, ma soprattutto cerchiamo di capire a chi sta bene e se tutte possono sfoggiarlo.

Forse in passato lo abbiamo odiato, probabilmente perché ci ricorda il vecchio taglio da paggetto di quando eravamo piccoli, ma il taglio a scodella di oggi ha un aspetto assolutamente diverso e può essere valorizzato puntando su differenti scalature di capelli e su nuance insolite.

In realtà il bowl cut nasce negli anni ’60 e a sua volta riprendeva le caratteristiche di un altro taglio di capelli che andava di moda negli anni ’20: questo senza dubbio ci dimostra che il taglio a scodella, nonostante il suo aspetto un po’ retrò, è ancora molto apprezzato, basta semplicemente reinterpretarlo alla luce delle nuove tendenze capelli. Ovviamente il momento di massimo successo risale agli anni in cui la modella Peggy Moffit lo fece diventare un taglio iconico.

A chi sta beme il bowl cut

Partiamo dal presupposto che nella scelta del taglio di capelli bisognerebbe tenere conto della forma del viso. La fortuna è che questo taglio corto, se scalato su varie misure puntando su un volume maggiore o minore a seconda dei casi, si può praticamente adattare a chiunque. Certo è più indicato per chi ha i capelli lisci o mossi: chi ha un capello molto riccioluto non può certo osare con un taglio a scodella, sarebbe alquanto difficile da gestire!

Lasciandovi consigliare dal vostro parrucchiere di fiducia potrete puntare o su un classico bowl cut o su un taglio a scodella molto scalato, magari valorizzato da ciocche colorate sulle punte, con o senza ciuffo.

LEGGI ANCHE:

Tagli di capelli corti 2018, tutte le tendenze per l’anno nuovo

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA