Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

Cosa fare quando una tua amica ti ruba il ragazzo?

Coppia - 2 maggio 2018 Vedi anche: La Vita di Coppia

Amore, amicizia e tradimenti: come fare quando una tua amica ti ruba il ragazzo? Scopriamo insieme in che modo superare la delusione e il dolore e affrontare un simile torto.

È una delle situazioni che nessuno si augura di provare perché fa doppiamente soffrire: oltre a perdere il fidanzato, perdi anche un’amica!

Sì perché quando un’amica ti ruba il ragazzo le cose cambiano sempre. Anche la persona dal cuore più buono e comprensivo fa fatica a superare questo shock, che ti fa sentire tradita su più fronti. E qui c’è sempre il solito dilemma: cosa fare quando una tua amica ti ruba il ragazzo? È giusto perdonare o legarsela al dito? Non c’è una risposta corretta o sbagliata perché ognuno deve capire cosa fare in base a quello che prova e si sente.

Ovvio, niente può tornare come prima, ma le cose possono, col tempo, appianarsi e migliorare fino a trovare un nuovo equilibrio.

Quello che è importante fare è capire come sono andate le cose. Chi è stato per primo a cominciare la cosa? Da quanto va avanti? Per quanto tempo si sono presi gioco di te e dei tuoi sentimenti?

Non è fondamentale dare delle colpe, ma avere delle risposte a queste domande permette di provare a dare un senso a una situazione difficile da comprendere e accettare. In questo modo avrete tutti i pezzi del puzzle per ricostruire la vicenda e valutare come comportarvi.

Un altro aspetto importantissimo è capire se i due “traditori” sono innamorati. Il dolore non cambia, ma sapere che ti hanno fatto tutto questo per un sentimento profondo può rendere la sofferenza meno forte. Se invece è stata solo un’avventura senza senso, dettata dal momento o dall’attrazione fisica, avete tutti i motivi per andare su tutte le forme e voler troncare con entrambi.

Inoltre la prospettiva cambia in base all’età dei soggetti. Se parliamo di storie adolescenziali, sicuramente coinvolgenti e piene di slanci, allora tutto è facilmente ridimensionabile perché sappiamo tutti quanto siano intense ma anche rapide le cotte a quell’età.

Quando invece si parla di persone adulte con relazioni stabili, convivenze o matrimoni, la situazione è completamente diversa: con una semplice sbandata si rischia di sfasciare un nucleo familiare e di far soffrire eventuali bambini. In questi casi c’è chi perdona per il bene della famiglia e chi invece chiude completamente i rapporti perché si rompono i presupposti per realizzare una vita felice insieme.

Insomma, quello che possiamo dirvi è di ascoltare il vostro cuore e i vostri sentimenti, cercando di non vivere nel rancore ma di mettere sempre al primo posto voi e il rispetto che ogni donna si merita.

Leggi anche:

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA