Non perdere le ultime novità di Donnaclick! Iscriviti alla newsletter

5 cose che gli uomini non possono capire sulla nostra passione per le scarpe

Amore e Sesso - 19 maggio 2017 Vedi anche: La Vita di Coppia

5 cose che gli uomini non capiscono sulla nostra passione per le scarpe, 5 facili punti per spiegare ad un uomo perché le donne possiedono tante scarpe e perché un modello non vale l'altro!


  • Uomini e donne hanno abitudini molti diverse quando si tratta di moda. Se loro preferiscono comprare pochi capi e accessori funzionali e mixabili, le donne spesso puntano sulla quantità e i dettagli, soprattutto per quanto riguarda le scarpe. Tacco a spillo, rocchetto, zeppa, tacco quadrato, mezzo tacco, scarpe a punta stretta, a punta tonda, open toe, sabot, mocassini colorati e poi nere semplici o in suede, in pelle o in tessuto, colorate in vernice oppure opache… la scelta è così ampia e gli outfit così vari da non poterci fermare a qualche modello da alternare! Vediamo quali sono le 5 cose che gli uomini non possono capire sulla nostra passione per le scarpe!
  • 1

    1) Possederle ci fa piacere: concetto molto semplice, avere tante scarpe o un preciso modello must have ci fa piacere! Non è neanche detto che le indosseremo mai, ma è come avere una nostra piccola opera d’arte: non ci si chiede cosa ce ne faremmo della Gioconda! Alcuni modelli, in effetti, grazie al brand che le produce sono diventate delle fashion icon irrinunciabili. È il caso della maison Louboutin che, grazie alla celebre suola rossa, ha assunto negli anni connotazioni quasi sociologiche, viste dalle donne dello star system come un esempio di “potere alle donne”.

  • 2

    2) Questione di scelta: ogni gonna, abito, pantalone e jeans “chiama” un modello di scarpa perfetto e ogni modello ha poi una gradazione di colore e dei dettagli che la rendono più o meno adatta al look. Se la classica décolleté nera è in effetti trasversale e può andar bene sia nei rigorosi outfit da lavoro che nei look da sera, la zeppa è perfetta solo nel tempo libero giornaliero o nelle occasioni informali della sera, mentre una scarpa rossa con tacco a spillo in vernice lucida è per poche occasioni davvero speciali. In un mondo che ci vuole sempre al top, saper abbinare scarpe e abito diventa quasi un talento!

  • 3

    3) Viva i dettagli: a prescindere dal prezzo, i dettagli su una scarpa fanno spesso la differenza. Paillettes o stampa floreale, fiorellini o fibbie, modelli con nastri o borchie, i dettagli spesso cambiano l’aspetto di un modello di scarpa e lo rendono unico. Dunque una scarpa nera con le borchie non è un semplice modello di décolleté nera, come fanno a non capirlo?

  • 4

     

    4) Il dolore della vanità: gli uomini non capiscono perché, pur soffrendo, alcune donne indossino tacchi alti e scarpe che fanno male. Semplicemente perché quel modello è bellissimo, slancia la figura, fa risaltare la caviglia e molte pensano che valga la pena soffrire qualche ora per avere un bel risultato estetico! Giusto? Forse no, ma se lo si fa per se stesse e si è contente così, nessuno dovrebbe commentare più del dovuto. D’altra parte lo stesso Christian Louboutin ha dichiarato “Il concetto di comfort è orribile”.

  • 5

    5) Esprimono umore e voglia di cambiare: gli anfibi ci fanno sembrare dure e un po’ guerriere, le ballerine in toni delicati esprimono la nostra voglia di dare un’impressione di dolcezza, le scarpe con il tacco a spillo mostrano tutta la nostra femminilità nascosta, le scarpe sportive dichiarano al mondo la nostra sicurezza in noi stesse, insomma, le scarpe sono anche un modo per mostrare il nostro umore del momento! Inoltre, danno subito l’idea del cambiamento, insieme al taglio di capelli e al nuovo colore: una donna abituata a oxford e scarpe da ginnastica che improvvisamente indossa i tacchi sta dando una mutata immagine più sensuale a se stessa, in primis.

Articolo scritto da: Elisa

MOSTRA COMMENTI

COMMENTA